Intervista di Mary Turner del 1984

Traduzione a cura di Vania Gerevini e  Davide Bollani

Questa è l'intervista che la conduttrice radiofonica Mary Turner fece a Freddie Mercury per l' American Westwood One Off The Record. E 'stata registrata a Monaco di Baviera, in Germania, nel 1984. Visto che Freddie parla del video promozionale recentemente completato di 'I Want To Break Free' e del fatto che era ancora agli inizi della preparazione del suo album solista, probabilmente è stata registrata nel marzo 1984. Il singolo 'I Want To Break Free' è stato rilasciato il 2 aprile, e molti dei primi demo dei brani di 'Mr Bad Guy' sono stati registrati nel mese di aprile e maggio, quindi si deduce che il colloquio preceda questi avvenimenti.

Si tratta di una lunga intervista. Freddie è ovviamente molto rilassato, fuma e beve durante tutta la conversazione, e rilascia una intervista molto interessante, Freddie parla dell'ultimo album 'The Works', dei video promozionali, del songwriting, della registrazione, del suo progetto solista, dei progetti per il futuro e di altri aspetti della sua vita e della sua carriera.

L'intervista è stata rilasciata su un CD come parte del libro 'The Great Pretender' nel 2012. Il disco è alloggiato in una busta rossa, attaccato alla copertina.

>

Prima di tutto vorrei parlare dell'ambiente di Monaco di Baviera. Pensi che il luogo dove si registra un album abbia qualcosa a che fare con il modo in cui lo si suona?

Oh, moltissimo, moltissimo. Credo che, con i Queen, registrare in un ambiente diverso aiuti sempre, voglio dire, non mi piace molto stare nello stesso posto… nei primi tempi usavamo stare sempre negli stessi studi per tutto il tempo necessario (non è del tutto vero), e dopo un po' il tutto era davvero stancante. Nell'ultimo paio di anni siamo usciti dal nostro modo di fare e attualmente registriamo in diversi studi, in modo da rendere il lavoro nuovo e fresco… ma mi sto contraddicendo.. questo (i Musicland di Monaco) è l'unico studio in cui torniamo sempre per completare i nostri album, anche se adesso cerchiamo sempre qualcosa di diverso. L'ultimo album(the Works) è stato fatto a Los Angeles, era la prima volta che abbiamo usato gli studi… cazzo ho dimenticato il nome…. ehm…. oh Dio, ehm…. oh è necessario che lo sappia…

Sono i Record Plant Studios.

Sì, Record Plant Studios, è vero (ride). Non ricordo, non ricordo, mio Dio

Ehm, sì, sono venuta a vedervi ai Record Plant Studios, tu non c'eri, non ricordo che mese fosse, c'era Brian e l'ingegnere del suono (Mack?) che aspettavamo tutto il resto della band. Non so dove eravate, non siete mai apparsi.

Non so, non ci siamo visti li, vero?

No, ma ehm, ma lo studio di Monaco di Baviera è l'opposto del tuo piccolo studio di Montreux?

Odio il mio studio a dire il vero (ride). Mi uccideranno per averlo detto. Oh Dio, mi uccideranno per aver detto questo, mi piace Montreux, ma solo per un paio di giorni, e non sono abbastanza per fare un album.

E' bello, è molto panoramico, c'è una splendida vista, un bellissimo lago, ed è bello, non mi dispiace fare un paio di tracce, forse solo le tracce dispari, ma non vorrei pensare in anticipo di registrare un intero album là, o anche una parte importante, non possiamo finirlo, nei nostri studi di Montreux. Gli studios di Monaco di Baviera mi piacciono perché mi piace la città, è molto pulita, è molto sicura, e ciò è evidente quando si vive a New York e poi si arriva a Monaco. Basta pensare che la si può girare con la propria auto, e si può parcheggiare ovunque.

A parte il fatto che, li, tutti parlano il tedesco (ride) va bene, sto imparando un po' troppo il tedesco.

Ma questo album è stato mixato a Los Angeles?

No, il mixaggio è stato fatto qui, è per questo che ho detto precedentemente che è bello tornare per la parte finale, è bello tornare in uno studio che si conosce, in modo da poter essere sicuri che escano i suoni che ci piacciono.

E questo è il primo album masterizzato in digitale che fate?

Sì, sì, è vero

Che cosa è, che cosa vuol dire?

Oh, non chiederlo a me, non conosco la tecnologia, dovete chiedere a Mack, è solo un nuovo modo di fare, è tutto molto pulito, e praticamente si ottiene il tipo di suono che si crea in studio, perché la maggior parte delle volte da quando lo si fa in studio al momento in cui diventa un disco, si perde qualcosa (in termini di qualità, NDR)… praticamente si cerca solo di ottenere un suono che sia il più pulito possibile e la masterizzazione digitale c'è quasi arrivata, è la più pulita in questo momento. A parte questo, è tutto quel che so della tecnologia. Chiedimi qualcosa di più gustoso, andiamo avanti.

OK, l'ultimo album era una specie di…. ne abbiamo parlato quando è uscito, una specie di partenza per i Queen, per sperimentate il funky.

Sì, tutti sembravano odiarlo, era solo qualcosa di diverso, era molto diverso, eravamo sul confine (confine tra due stili musicali diversi, NDR), e abbiamo deciso di fare qualcosa, io continuo a pensare che si tratti di un buon album, so che non sembra, ovviamente l'unico modo per la gente di giudicare un album di questi tempi è che abbia successo o meno. Se si tratta di un album di successo, allora è un buon album, voglio dire si sa, questo è il modo credo in cui si valutano, ma per un musicista è diverso naturalmente, non l'avremmo rilasciato se avessimo pensato che era un album di secondo piano, abbiamo voluto fare le cose che il rock 'n'roll non aveva mai fatto prima, Insomma, andare direttamente nella zona ‘black’ e fare cose funky e, ed è OK se si fanno cose del genere dall'inizio, ma dopo un po' se un gruppo riconosciuto dalla gente per un genere particolare che suona cambia così in fretta, è difficile da comprendere, e poi i tempi…. bisogna uscire al momento giusto, io continuo a pensare che se l'album fosse uscito ora, le persone sarebbero più consapevoli, non era così in quel momento, sai, ora che Michael Jackson ha avuto improvvisamente successo. Tu lo sai bisogna essere al posto giusto al momento giusto.

>

A proposito di Michael Jackson, siete buoni amici..

Sì, sì, lo siamo, abbiamo lavorato bene insieme, abbiamo lavorato su tre tracce circa un anno fa, e non abbiamo ancora finito (victory, state of shock e There Must Be more to life than this NDR). I miei progetti non sembrano finire mai, non so perché. Forse sono io, forse sono io. No lui è molto occupato, parliamo di tanto in tanto, e in primo luogo doveva fare l'album 'Thriller', poi avrebbe dovuto fare qualcosa per l'album Jacksons, e lui è a Los Angeles, io sono a Monaco di Baviera, potrebbe succedere qualcosa sul mio album solista, ho qualcosa nella manica, se c'è tempo potrei andare a Los Angeles e finire queste tracce, mi piacerebbe finirle.

La cosa divertente, a questo proposito, è che abbiamo scritto una canzone insieme chiamata 'Victory', non l'abbiamo ancora finita del tutto, e ho sentito che il nuovo album di Jacksons si chiama 'Victory', ma non credo che ci sia quella canzone, quindi è stato usato solo il titolo. Lo ammazzo se ha utilizzato la canzone senza di me.

Hai sentito, Michael. Sta prendendo un sacco di merda per essere Testimone di Geova, credo che sia un tranquillo ragazzo religioso, giusto? Beh, dicono che è troppo suggestivo e…

No, lui è un Testimone di Geova, così voglio dire

Ma stanno dicendo che non si comporta normalmente, invece lui mi sembra che viva una vita pulita.

Non lo so, a dire il vero non so, come si fa a vivere come un Testimone di Geova? Voglio dire, immagino che hai avuto modo informarti, l'unica cosa che so è che non ti è permesso avere alcuna trasfusione di sangue e cose del genere, credo che sia una cosa mortale, lo sai. Non lo so, io non sapevo che lo era, ho pensato che era molto, molto appassionato di quella cosa, so che lui ama gli animali e cose del genere. Se sta bene, è tutto a posto

Penso che sia il ballare che lo sostiene. Credo che sia così -

È così? Riesce a fare qualcosa per vivere, Dio mio. E' un musicista e, non so, penso che fa tutto molto molto bene, credo, voglio dire io non posso fare quello che fa lui, perché ha una vita totalmente diversa, non mangia carne, ma ciascuno ha il proprio modo, sai, credo che alla fine è la musica che conta, e lui esce con ottima musica. E' un bravo ragazzo, lui è un vero e proprio ragazzo per bene.

>

Questo è il vostro tredicesimo, è il tuo tredicesimo album?

Sì è vero, si '

Dio è incredibile

numero tredici

Lucky Thirteen. E 'difficile -

Ti fa sembrare così vecchio

E 'difficile restare motivati?

E 'difficile, sì, ci sono diversi modi di vedere le cose, a volte basta pensare OK, hai fatto abbastanza, e si decide di fare cose diverse, sono ancora affamato per fare alcune cose, ma non è lo stesso tipo di fame, fai una cosa e pensi “la proverò”, e se non funziona proverò qualcosa di diverso, sono riuscito a lavorare così in questo momento, ci sono modi diversi di vedere le cose voglio dire, ora sono più maturo, molto più esperto, e quindi bisogna guardare un po' di più con più aria fresca, è solo che ho voluto essere un po' più fresco, basta essere un po' più esperti, lo sai che non c'è bisogno di affrettare le cose

In più, io credo che il cambiamento sia molto importante per una band che è in giro da così tanto come i Queen. Come si fa a rimanere personalmente motivati?

Sei morto, ci si odia l'un l'altro (Mary ride) ci odiamo a vicenda visceralmente. No siamo stati insieme circa tredici o quattordici anni, e dopo tutto questo tempo se stai ancora insieme, vuol dire che ci si piace l'un l'altro istintivamente e non c'è bisogno di trascorrere la vita sociale insieme e tutte queste cose, non lo facciamo quasi mai, sostanzialmente veniamo in contatto solo quando c'è musica o, sostanzialmente quando si lavora.

Io penso che tutti lo apprezzino, e perciò siamo abbastanza professionali per pensare in questo modo, e credo che questo è un bene, in modo da tenere lontano gli uni dagli altri dai propri territori ad essere onesti, altrimenti ci sarebbe, credo che dovrei strapparmi tutti i capelli e saltare da un alto edificio se dovessi ripensare a vivere come abbiamo fatto nei primi giorni, un gruppo deve passare attraverso tutto questo, si sa, per cominciare, perché devi sapere, bisogna conoscersi l'un l'altro, le capacità musicali e questo e quello, penso che abbiamo fatto molto insieme, e ora ciò che stiamo facendo è solo stare insieme per fare musica, che è poi lo scopo iniziale.

>

Ma tu, sei come una fabbrica di salsicce che migliora il suo prodotto col passare del tempo?

Sì, è così, è proprio così, questo è quello che la maggior parte dei gruppi fanno, voglio dire non posso mettere un'arpa su un album (anche se l’aveva già fatto), non si può fare un buon album e dire OK è così, va bene potete tenerlo nella vostra collezione, e ascoltarlo ogni tanto, ma la gente vuole qualcosa di nuovo ogni giorno e la musica è così, le persone devono essere molto consapevoli e cambiare con i tempi e vedere cosa sta succedendo. Mi piace pensare che la musica dei Queen cambi con i tempi, e so che lo fa, sarebbe terribile avere la stessa formula per tutto il tempo, sarebbe noioso per noi, e penso che sarebbe noioso per tutti, per il pubblico e per la stampa sarebbero giornate campali. La stampa ha sempre giornate campali con noi comunque. 

E non credo che sareste durati così tanto

No, non credo, non lo credo.

Devo confessare che, quando ero a Londra l'altro giorno, e ho detto a un tassista che stavo per venire a trovarti a Monaco di Baviera, mi ha detto che voi siete la sua band preferita, ma ha aggiunto che era incazzato perché aveva visto i Duran Duran in alcuni show televisivi e hanno detto che sono ben più grandi dei Beatles, e che stavano andando da Dio. “ma chi sono questi ragazzi, hanno fatto tre album, dove pensano di arrivare”?

Beh, non lo so, a volte la gente, immagino, vuole puntare in alto, dico nessuno è più grande dei Beatles, voglio dire è qualcosa che è successo e basta. I Beatles saranno sempre una sorta di modo per misurarsi, un modo per misurare se stessi, sono sempre un punto di riferimento, per cercare di diventare più grandi di loro, di essere più grandi di loro, o anche per cercare di andarci vicino, come Michael Jackson ora è, in un certo senso, una delle più grandi cose che accadono, perché ha venduto più dischi di chiunque altro e ha vinto tutti questi premi, e questo e quello, ha improvvisamente impostato un precedente tutto nuovo, questo è ciò che rende una persona grande, succede così o accade molto rapidamente, o viene dimenticato.

So che Michael è in attività da molto tempo, ma voglio dire per molta gente è un nuovo artista, perché è improvvisamente cambiato, e lui ha ancora solo circa 24- 25 anni

Dio, è così giovane, e' fantastico

Fa star male.

Ti piacerebbe vincere un Grammy, quest'idea non attira tutti?

Oh, sarebbe bello, ma voglio dire che non ho intenzione di perderci il sonno, non riuscirai a farmi perdere il sonno per questo, sono abbastanza soddisfatto del modo in cui sono in questo momento, si 

Beh, sembra sempre che ti diverti, non importa quello che stai facendo

Devi divertirti, altrimenti sai, io non mi preoccupo più, voglio dire, semplicemente si invecchia, tanto per cominciare, non ho bisogno di preoccuparmi attualmente, non sto dicendo che non ci sono problemi, ovviamente , tutti hanno problemi, ma non mi sembra di dovermi preoccupare così tanto come facevo prima, lo sai ero solito essere molto più nervoso di adesso, sono così fortemente teso in ogni caso , e sempre sarà così, ma non sono preoccupato, voglio solo continuare a mantenermi in movimento.

Che cosa ti ha fatto essere meno nervoso?

La vecchiaia, credo (ride)

Preferisco pensare alla maturità, Freddie, non alla vecchiaia.

>

Se c'è un tema di fondo in questo album, sembrerebbe essere una sorta di lamentela nei confronti delle cose noiose e del modo in cui la radio è sempre uguale. È un concetto che appare un paio di volte nel disco

Sto cercando di pensare com'è questo album, non credo che sia un concept album, a dire il vero, sono solo un mucchio di canzoni scritte da quattro persone, e, capita nel fare un album che le persone cerchino di trovarci un concetto di fondo e cercare un filo conduttore o qualche altro tipo di significato. Ma sono solo un mucchio di canzoni e, talvolta, due o tre canzoni sembrano rientrare in una categoria, così la gente pensa OK forse lo stanno facendo, io penso che "Machines" è la parte clinica di questo aspetto, ma questo è credo il punto di vista di Brian perché è ancora più orientata sul suono della chitarra, e lui scrive in quel modo, per quello che scrivo io ogni canzone è diversa, ho scritto un sacco di canzoni e ne ho scelte tre o quattro e sono state messe sull'album. Ci sono ballate d'amore e ci sono canzoni allegre, a dire il vero io non credo che ci sia alcun tipo di significato di fondo in questo album, tutto quello che so è che non c'è proprio, ci sono quasi tutti i tipi di canzone che si possono ottenere dai Queen e quindi le abbiamo semplicemente unite sul disco ed è per questo che l'abbiamo chiamato 'The Works', perché sono opere, abbiamo provato tutti, sapete, ogni possibile attacco su ogni canzone che c'era, e credo che 'The Works', 'The Works' è un buon titolo per questo. A parte questo, io non credo che ci sia qualche significato nascosto.

Perché sembra che ci siano cose che ricordino quasi tutte le fasi dei Queen, e siete passati attraverso un sacco di fasi diverse, perché stavo ascoltando i primi due o tre album…

Penso che dopo 'Hot Space', dove in realtà abbiamo cercato di incanalarci in una direzione, in particolare il primo lato, abbiamo pensato che questa volta avremmo semplicemente lasciato spazio alla nostra creatività individuale e quello che è venuto fuori sono canzoni molto diverse, e piuttosto che cercare di raggrupparle, e cercare di ottenere, imporre uno stile, come si diceva in precedenza, e farne un concept album, come è stato con 'Hot Space', più black e orientato, abbiamo pensato di limitarci a lasciare che le canzoni parlino e poi abbiamo dovuto raggruppare le canzoni alla fine e abbiamo pensato, si è “The Works”, abbiamo pensato che non importava se una canzone era così totalmente fuori dal concetto, la metteremo in ogni caso perché è una canzone dei Queen.

Come vengono le canzoni, cioè tutti scrivete tutto, per tutto il tempo, in tutti gli album?

Sì, è abbastanza competitiva ora come cosa, anche solo all'interno della band, cazzo voglio dire, ancora prima che esca al pubblico dove deve essere competitivo con tutte le altre band che ci sono in giro, si inizia ad essere competitivi all'interno del gruppo, siamo quattro buoni scrittori, con una sorta di abilità nel fare le cose e non ci sono pesi morti, soprattutto ora, Roger scrive molto bene, ed è così anche con John, perché Brian e io siamo stati i principali autori, ora penso che tutti noi scriviamo bene, quindi c'è una buona competizione e fondamentalmente arriviamo con le nostre idee e le presentiamo agli altri e diciamo OK, cosa ne pensate, e poi inizia il “combattimento”, e se non ci piace ci limitiamo a dire, o sai pensavo meglio...

Brian ha perfezionato il proprio modo di scrivere le idee, idee che sono molto forti all'inizio comunque, quindi voglio dire è giusto, non mi sembra di essere in grado di cambiare tanto le sue idee, nascono già abbastanza buone, preferisco lasciar fare a lui, e non vuol dire che me ne sto fuori del tutto, ma gli lascio fare molto, mentre con le canzoni di John e Roger, comincio a metterci lo zampino all'inizio della stesura e a loro non importa se gliele strappo e le ricucio.

Intendi nei testi?

In ogni senso. Sì a volte prendo l'intero brano, come, beh non mi dispiace dirlo, come per 'Radio Ga Ga', ho subito sentito che c'era qualcosa, che ci sarebbe stato qualcosa che si poteva costruire, che si poteva, che si poteva costruire qualcosa di davvero buono, una merce fortemente vendibile, e credo che Roger stava solo pensando che fosse solo un brano qualsiasi dell' album, e ho detto no credo che abbia bisogno..., così l'ho praticamente presa, e l'ho mandato in vacanza a sciare per circa una settimana e poi è tornato, ma Radio GaGa (nonostante la manipolazione mercuriana) è fondamentalmente la sua canzone, erano le sue idee io ho solo sentito che c'erano alcuni elementi da ricostruire che erano sbagliati all'inizio, e lui ha risposto che era OK e che si faceva quello che il gruppo voleva.

Questa è la prima hit di Roger, non è vero? E’ il primo successo?

Yeah, yeah, yeah, oh, sicuramente sì, lo voleva molto e credo che se lo meriti, sì, è un grande successo in Europa, in Europa e in molti altri posti.

>

Sarebbe giusto dire che non è vero che al pubblico, sia quello dei concerti, sia quello della radio di diversi paesi, piacciono cose diverse, non è vero?

Certo, sarebbe così noioso se a tutti piacesse la stessa canzone

Beh sai, negli Stati Uniti, che sono così vasti, c'è un unico top 40 che è il numero uno a New York ed è quasi sicuramente un top 40 anche a Los Angeles.

Ma questo è perché gli americani sono americani, stai parlando a tutto il mondo, voglio dire come la cultura giapponese, il modo in cui i tedeschi consumano il prodotto è completamente diverso.

A volte non mi stupisce che se scrivi una canzone, che è una bella canzone si vende a tre quarti del mercato, io rimango a bocca aperta nello scoprire che a volte non vende affatto in, per dire in America, voglio dire, 'Mull Of Kintyre', che è una canzone di Paul McCartney, è stato uno dei più grandi successi in Inghilterra, è il più grande singolo mai scritto, è il singolo più venduto in Inghilterra, 'Mull Of Kintyre' ha venduto oltre due milioni di copie o qualcosa del genere, e non è mai stato anche pubblicato in America, perché appena l'hanno sentito, hanno capito subito che non sarebbe piaciuto, così, hanno cambiato il singolo, sono sicuro che ho ragione, e hanno ottenuto il lato B dal lato A in America. Sono sicuro che McCartney era incazzato.

Sono sicura anch'io

Phoebe, ancora un po' di vino. Ancora un po' di vino

Mary: Tu hai co-scritto una canzone con Brian in questo album

Lo so. Ci sarà un eclisse. E 'stato molto… mi è piaciuto, mi è piaciuto il modo in cui in realtà abbiamo affrontato quella canzone, stavamo guardando tutte le canzoni che avevamo, abbiamo pensato che l'unica cosa che non avevamo era una di quelle ballate limpide vere e proprie (ride), tipo 'Love Of My Life', uno di noi disse OK, penso a scriverla… appena ho chiesto a Brian “perché non pensiamo qualcosa”, quella canzone si è evoluta in circa due giorni, ha preso una chitarra acustica, e mi sono seduto accanto a lui, e ci abbiamo lavorato insieme, e mi piace, e l'altra cosa che mi piace è che è arrivata solo in un paio di giorni, perché era la coda finale del progetto, e dovevamo pubblicare l'album, c'era una scadenza, e quel tipo di pressione ci ha aiutato.. mi venne in mente il testo, e lui se ne uscì con gli accordi, ed è successo, ed è la prima volta che l'abbiamo fatto, visto che noi in realtà non ci avevamo pensato prima e abbiamo detto OK, sai, ci avessero detto che io e Brian dovevamo sederci e scrivere una canzone insieme, non credo che sarebbe mai successo, perché voglio dire i nostri ego non ci avrebbero permesso nemmeno di iniziare, in questo modo non abbiamo avuto il tempo di pensarci, ci siamo messi lì e l'abbiamo ottenuta insieme, e se non funzionava l'avremmo buttata via, e tutto sembrava funzionare, ed era una cosa piuttosto forte, e abbiamo detto sì, questo dovrebbe funzionare molto bene come finale, come coda dell'album.

avrei immaginato che il testo fosse stato scritto da Brian, invece sei stato tu

Beh tesoro, l'ho fatto io (ride)

 

Suona come le cose di Brian, sono così profonde, e so che non si direbbe, ma possono venire anche da me , è solo una cosa che, non voglio dire, non mi piace dire che ho scritto tutto, Brian c'era, voglio dire che era lì, ma io mi ricordo che, la maggior parte dei testi di quella canzone sono miei sì, ma voglio dire Brian ha aiutato con la linea di qua e di là, se devo dire che l'ho scritta direi di si. 

 

Sono testi importanti per voi, o sono anche questi testi usa e getta?

Sono, non sono molto importanti per me, sono molto difficili, li trovo molto difficili, e io ho sempre sentito che le melodie sono molto più forti, e trovo che i miei testi portano la canzone ad un livello più basso, quindi devo lavorare sodo ai miei testi per alzare lo standard, e vorrei essere Elton John che ha Bernie Taupin a scrivere tutti i miei testi a volte, ma no, mi piace scriverli da me, lo trovo molto difficile, sono la cosa più difficile per me.

>

A proposito di Elton, un altro tuo buon amico, eri scioccato quanto il resto del mondo, per il suo matrimonio il giorno di San Valentino?

Si, si, si, si, la cosa buffa è che non ho più parlato con lui da quando si è sposato, quindi mi chiedo cosa c'è sotto, (ride)

Beh, Connie Pappas Hillman dice che vuole tanto avere figli

Lo so, lo so, mi ricordo che mi ha detto qualcosa del genere e mi ricordo che io ho detto qualcosa di simile, se volete i bambini basta andare a Harrods a comprarne uno (Mary ride)

Già, dalla culla alla tomba, è il loro slogan?

Che cosa?

Il fatto che si può acquistare qualsiasi cosa da Harrods dalla culla alla tomba?

Praticamente sì, è possibile prendere un elefante lì, è esattamente questo quello che volevo dire, se ne acquistano due si può avere una tata in omaggio. No, ma sembra molto felice, forse lui vuole figli tutto qui.

>

Tu scrivi le tue canzoni alla chitarra o al pianoforte?

In questi giorni praticamente scrivo nella mia testa, a dire il vero, altrimenti uso sostanzialmente il piano, sì, la parte con la chitarra è “finita”, voglio dire che l'ho fatto con “Crazy little thing Called Love” che è l'ultima canzone che ho scritto con una chitarra, sono così limitato con gli accordi di chitarra, a volte questa è una buona cosa, è per questo che mi è piaciuta “Crazy little thing”, se avessi saputo troppi accordi di chitarra l'avrei rovinata.

Per il resto uso il pianoforte, ma la maggior parte delle volte le cose nascono nella mia testa, poi vado ad un sintetizzatore o qualsiasi altra cosa e semplicemente suono, o vado ad una drum box, lo sai che ho appena avuto una drum machine, è un modo diverso di scrivere ora, il mio intero modo di scrivere è molto diverso, prima mi sedevo, forse dovrei farlo ancora, ad un pianoforte e sembrava veramente di lavorare, mi facevo il culo per ottenere accordi e la canzone intera prima in effetti, facevo una specie di tema per una canzone, ora è un modo diverso di pensare, proprio non mi piace più farlo, voglio solo che tutte le idee arrivino nella mia testa e poi vengano fuori, è un modo diverso di scrivere, perché io sento che se non sono nella mia testa allora non vale la pena di metterle giù, ma poi dopo devo lavorarci su, sai, ma mi piace che le cose succedano molto più rapidamente adesso di prima, prima ero ben disposto a ritornarci un altro giorno, e dire OK mi ricordo questi pochi accordi di ieri sera, cerchiamo di farlo di nuovo, ora preferisco che tutto il pezzo si riunisca nella prima seduta, altrimenti lo dimentico e provo qualcosa di diverso, sì, ci sono tante cose diverse che si possono provare adesso.

i Sintetizzatori sembrano giocare un ruolo sempre più importante per voi

Moltissimo, è possibile ottenere così tanto, è per questo che ci sto provando, so solo la metà delle cose che la maggior parte delle persone conoscono dei sintetizzatori, ma sto cercando di imparare perché, soprattutto per l'album solista, voglio fare tutto da solo quindi voglio assicurarmi che le cose che dicono, per esempio come fa Brian, un orchestra di chitarre, in realtà se volessi posso ricrearle con i sintetizzatori e cose del genere, e in fondo penso che ho la possibilità di fare delle cose sul mio album da solista che non vorrei fare con i Queen, perché posso fare qualcosa alla batteria, voglio dire Roger lo potrebbe sempre fare per me su un album dei Queen, ma sul mio album da solista in realtà voglio farlo io stesso, io voglio programmare la drum machine da solo e cose del genere, in modo da poter sentire che sto facendo le cose io, si tratta di una nuova area per me, e io sono intenzionato a provare a fare delle cose che non ho mai fatto prima con i Queen, in modo che sarà la prima volta.

Questa Fairlight Machine è abbastanza affascinante, non è vero?

E' troppo per me ad essere onesti, ma ci sono persone che possono farla funzionare e, credo, alla fine devi uscire con una canzone, non può scrivere la canzone per te, voglio dire aiutano molto escono suoni meravigliosi, e escono meravigliose idee, cose che possono stimolare e farti dire oh questo è un buon suono, lo si può usare, ma non scrivere una canzone, è possibile programmare fino alla morte, ma non si può scrivere una canzone, e a volte si può rimanere bloccati in tutti questi tecnicismi e rovinare una canzone, mi piace l'idea che ci sono in giro, ma voglio dire bisogna prestare attenzione a come si utilizzano. A me fondamentalmente piace pensare che posso scrivere una buona canzone, basta, i gadget vengono dopo.

>

L'album solista è una grande sfida per te, non è vero?

Sì, ho aspettato così a lungo, e penso sia meglio farlo ora prima di perdere tutto, quest’anno è l'apice (ride), una volta fatto è finita, e io potrò tornare a fare le cose con i Queen, ma ho deliberatamente preso un po' di tempo libero per fare questo perché se faccio questo progetto lo voglio fare correttamente, l'avrei voluto fare qualche anno fa, ma non ne ho avuto il tempo e avrei dovuto farlo di fretta, io davvero non voglio correre, sento che adesso è il momento giusto e mentre sto seduto qui a Monaco sento che è l'inizio del mio progetto solista.

Hai scritto canzoni per anni per questo progetto?

No, no, no, no, lo sai è già troppo scrivere canzoni, in quei momenti tutte le mie canzoni erano per i Queen e, oh ci sono un sacco di canzoni che non sono apparse negli album dei Queen, e posso pensare di utilizzare quelle, approfondirle e vedere che cosa ne esce, ma la cosa buffa è che nel momento in cui scrivo canzoni e non vengono usate, io praticamente le elimino, perché mi sento che se non sono state usate non sono abbastanza buone, ma a volte alcune delle migliori canzoni sono state lasciate alle spalle però bisogna sapere se vanno bene al momento, in questo momento ho solo voglia di scrivere tutto totalmente nuovo e frizzante, Roger ha detto che ho un lotto di canzoni che non sono state utilizzate, potrei metterle su un album e fare un album solista con quelle, ma sarebbe terribile, sarebbe tutto materiale respinto per così dire, e io voglio uscire con materiale molto fresco, che in realtà mi rappresenta in questo momento.

Hai intenzione di produrlo da solo, o lo farà Mack?

Oh, Mack lo farà, con me, yeah!

Si, anche gli album dei Queen, è praticamente una collaborazione, non è vero, tra la band e Mack? Credo che ormai più o meno ne conosci i metodi?

Sì, Mack è, soprattutto per me, una parte molto intrigante, sembra proprio che sappia esattamente quello che voglio senza dirglielo, e sa quello che è buono, si può guadagnare un sacco di tempo a volte, mi basta andare in studio e lui sa che io lavoro molto veloce, mi sento molto disilluso e ottengo, mi annoio molto rapidamente se non succede, per cui sa che, nel momento che vado, qualcosa deve accadere, i nastri sono in esecuzione, e ha già equalizzato tutto, tutti i suoni insieme, e sa che se torno indietro e dico oh mio Dio, non è il suono che voglio, mi annoio. Mi piace questa collaborazione con lui credo di più rispetto agli altri, mi aiuta molto, perché significa che tecnicamente non sono solo, mi aiuta davvero in quel modo, mi piace andare là e fare totalmente la parte musicale, solo la parte creativa, e lui fa tutto il resto.

Allora, qual è il primo passo per poi realizzare un album, dopo che le canzoni sono state scritte?

Beh, bisogna registrarle in modo corretto, con un buon suono.

Bene (ride). A montaggio della traccia avvenuta poi?

Sì, voglio dire, appena hai ottenuto una buona traccia di supporto metti insieme la canzone e poi, quando si fanno le sovra incisioni, bisogna assicurarsi di farle bene, è possibile effettuare le sovra incisioni molte volte, e fondamentalmente, prima eravamo soliti farlo, usavamo questo processo di scelta per ottenere una canzone, e solitamente ci mettevamo tutto e poi scoprivamo cosa funzionava, io odio farlo, è come buttare tutto nel lavello della cucina e poi tirare su cose che non funzionano, questo è il lungo cammino che facevamo, ora mi piace sapere cosa funzionerà, voglio dire, è arrivato con l'esperienza, e posso solo dire OK è così, e bisogna prendere delle decisioni , e dici Ok è buono, lo facciamo, e poi modifichi un po', e poi dici OK, sì, questo è buono.

Ci sono vari modi di scrivere una canzone, si può andare avanti per sempre, e dire OK sto provando questo, sto provando quest’altro, ma poi a volte si rovina una canzone perché provi tante cose diverse, non si sa dove va a finire, si prendono decisioni, si può decidere in vari intervalli, è possibile decidere subito che una canzone sara' trasformata così, oppure si può cambiare idea il giorno dopo, mi piace il fatto che le canzoni cambiano, perché altrimenti sarebbe terribile registrare, odio questa cosa di cercare di ricreare l'album sul palco, un sacco di persone vengono da me a volte e dicono: oh sì, suonano proprio come l'album, ma io so che non è così, noi a volte deliberatamente cambiamo le nostre canzoni, in modo che siano diverse, penso che le nostre canzoni cambino drasticamente, si può fare tanto, guarda 'Love Of My Life', per esempio, voglio dire si sa, Io suono il piano sull'album, sul palco è solo Brian a suonare la chitarra e io canto, ha un look tutto nuovo perché sul palco suona molto meglio così.

A che punto sei in questo progetto solista, quanto ci vuole?

Beh, molto poco per quanto mi riguarda, in fondo ho appena avuto delle idee, e credo di aver ottenuto alcune canzoni molto buone, ma ora devo ordinarle, ho ancora voglia di andare in studio e fare quello che ho detto prima, basta andare lì e iniziare a creare e poi, voglio avere almeno quindici canzoni e raccogliere quelle su cui voglio davvero lavorarci

Sai, non avrei mai immaginato, proprio pensando che hai prodotto così tanto, che ami eseguire molte registrazioni, ma ora mi sto convincendo che veramente approfondisci in studio anche tu?

Va a fasi, va a fasi. Mi piace lavorare in studio, a condizione che non ci voglia troppo tempo, e la maggior parte degli album dei Queen prendono un inferno di tempo e mi annoio, ora che il mio progetto solista sta arrivando, io sono l'unico colpevole (anche del fallimento, Fred? NDR) se ci vuole molto tempo, ma decido io quando finire e cose del genere, quindi sarà divertente. Sai a volte ci si può impantanare, se qualcosa non è finita si va oh mio Dio, ma questa volta sarò solo io, quindi sarò in grado in realtà per la prima volta di impostare il mio inizio e il mio termine e lavorare con quello e forse è più difficile di quanto penso (ride)

Il tempo ce lo dirà. Hai un titolo?

No, ho queste cassette grezze e i tecnici ci hanno scritto su 'Freddie Mercury Solo', e in questi giorni le ho guardate e ho pensato che potrebbe essere OK, solo 'Solo', in questo momento, quindi, 'Freddie Mercury Goes Solo', bene è questo il punto, e dice quello che sto facendo, quindi al momento l'ho chiamato ' Solo ', altrimenti penserò a qualcosa di un po' più meraviglioso.

Hai qualche aspirazione di fare un tour senza i Queen?

Beh, che cosa farò non posso saperlo, mi piacerebbe avere una band di supporto

Dovresti avere qualcuno dietro il sipario

Sì, no, no, no, no, credo che in questo momento tutto quello che desidero è solo uscire con un album solista e per quanto riguarda i tour, oh no, io amo andare in tour con i Queen, perché mi diverto così tanto, tutti abbiamo i nostri progetti solisti, tutti lavoriamo comunque quando siamo in tour, quindi se faccio il mio album da solista e poi vado in tour, penso che i Queen farebbero alcune delle mie canzoni da solista comunque, quindi non farebbero altro che ricreare in ogni caso quello che ho fatto in studio, a loro modo, e in modo che sarebbe completamente bello, sarebbe una sorta di passo avanti, farebbero le mie canzoni, come succede ora comunque, tutti noi abbiamo piccoli progetti solisti all'interno della band in ogni caso, come sapete, e in fondo tutti noi li suoniamo. Quindi, per quel che mi riguarda, non ho aspirazioni di salire sul palco senza di loro.

>

Considerate come sarà il suono delle canzoni sul palco?

 

Prima di scriverle?

Si

No, per niente, no. Dobbiamo solo scrivere, scrivere per noi, scriviamo per lo studio, scriviamo una canzone perché suoni al meglio per il disco, non pensiamo a come suonerà sul palco, credo che limiterebbe la canzone vera e propria, hai appena avuto modo di dare alla canzone quello di cui ha bisogno solo per lo studio, perché è quello che la gente sentirà, e poi se pensiamo che bisogna cambiarla per un adattamento da palco, poi, basta farlo, basta cambiarla per quella fase. Non credo che dobbiamo pensare a come sarà sul palco, perché può rovinare una canzone.

>

Come fate a decidere praticamente su qualsiasi cosa? Siete in quattro, vale la regola della maggioranza, o dovete essere tutti d'accordo?

No, a volte si, alla fine si, la maggioranza si, alla fine non si può fare altro, così a volte siamo due contro due, cosa si fa allora? Andiamo avanti fino a quando qualcuno vacilla e va nella direzione opposta, in fondo è così. Penso che chi urla più forte alla fine vince e prosegue, perché a volte John dice solo “oh Dio, io non posso, non ce la faccio, basta prendete voi la decisione , non mi interessa come, basta proseguire con il resto”… a volte capita.

chi è più presente durante la registrazione?

Nessuno

ho notato...

Te lo dico io chi è più presente, è Mack, povero Mack, perché è il co-produttore, e deve esserci per tutte le canzoni, a volte io trovo che deve essere molto faticoso per lui, perché ci sono momenti in cui io ne ho abbastanza, e posso andare via per un paio di giorni, ben sapendo che gli altri stanno facendo le loro cose, Mack deve essere lì per tutto il tempo, per assicurarsi che ci sia ancora nastro. Quindi credo che lui sia lì la maggior parte del tempo, in realtà so che c'è la maggior parte del tempo. Ma si sapeva, si sa come sono le persone creative, hanno bisogno di una pausa, sai, a volte devono scappare e uscire da tutta questa faccenda, e guardare in prospettiva, è come avere un colore e voler fare un quadro, se sei così coinvolto, bisogna dargli un periodo di riposo a volte, e trovo che se io continuo a stare su un progetto troppo a lungo so che si rovina, quindi devo solo cederci, e so che devo finire il più velocemente possibile, altrimenti lo scarto e inizio con qualcosa d'altro

Quindi è un po' come seguire il primo istinto è giusto?

Ecco, questo è il mio modo di fare a proposito di questo, mi piace, è come rompere un uovo fresco, ci sono tanti modi di scrivere una canzone, voglio dire io scrivo pure molto velocemente, mi basta andare in uno studio con un paio di idee in testa, e nelle ultime settimane quello che ho fatto è che sono andato in studio totalmente vuoto senza idee e Mack mi solleva da tutti questi compiti, dice solo OK prova a scrivere qualcosa con questo tempo, così lavora un po' su una drum machine finchè dico, mi piace, mi piace questo progetto e devo finirlo entro la fine della serata, non intendo il prodotto totalmente finito, ma un'idea generale di quello che una canzone dovrebbe essere, e si lavora abbastanza bene.

Un obiettivo, ti sei prefissato un obiettivo ogni giorno?

Sì, sì, penso che vada bene, piuttosto che dire OK, ben sapendo di avere tre mesi o più per poterci tornare, non dico o finisco la cosa oggi o altrimenti non ne vale la pena, è una sfida, è una sfida molto grande, ma mi piace farlo quindi proseguo totalmente senza sapere cosa succederà improvvisamente lascio fare a Mack, mi da una sorta di sfida, e lui dice OK oggi ne scriviamo una con questo tempo, o qualcosa del genere, o mi dice scrivi qualcosa con questa modalità, quindi non bisogna pensarci prima, e lascio solo spremere la mia creatività, correre nel caos.

Con un po' di disciplina…

Beh devo disciplinare me stesso. Ma si vede che è meraviglioso, perché a volte accadono le cose più grandi, perché non ti stai limitando, non stai pensando oh una certa canzone è stata scritta in questo modo, a volte si dice OK io ho l'intenzione di sedermi e di cercare di pensare a che tipo di canzone voglio scrivere, voglio scrivere una con un contenuto pesante, e il momento in cui si inizia a pensare così ti stai già limitando, perché stai pensando che deve essere pesante, mi basta provare, a volte quando scrivi due o tre canzoni può accadere, perché non ti stai limitando, stai andando da una parte all'altra e pensi oh mio Dio, sono pazzo, ma di tutto quello che si ottiene, che sia un minuto, o anche solo trenta secondi di qualcosa di cui vale la pena, improvvisamente dici OK vado avanti con quello , e nasce una canzone.

>

Fred Mandel è diventando praticamente un quinto membro?

Sì, sì. No, non direi che è un quinto, sta lavorando con Elton John, lui ha un contratto di un anno, è un ottimo musicista, e per quanto riguarda il lavoro in tour è interessato , è parte integrante, e ci dispiacerebbe perderlo, ma se lui non ci fosse dovremo trovare qualcun altro, fa tutte le parti con il sintetizzatore e le cose stravaganti al piano, ma è molto, molto bravo.

Ma anche se ti libera dalle parti di pianoforte, come può una persona riuscire a fare quello che fai senza mai fermarti?

Mi piace, non si limita solo a prendere in consegna le mie parti di pianoforte, voglio dire in realtà aggiunge alle canzoni, perché stavamo perdendo, soprattutto ora che stiamo facendo un sacco di lavoro con i sintetizzatori negli album, non c'era nessun altro a farlo, perché non posso fare tutto questo e suonare il pianoforte e cantare e correre, era un po' troppo, qualcosa doveva cambiare, c'era questa cosa limitante, e abbiamo bisogno di un altro musicista per fare effettivamente quelle parti, perché tutti gli altri fanno così tante cose nello stesso tempo, e io ho voluto un po' di libertà per stare effettivamente di fronte al palco, perché mi sentivo che un sacco di volte sono stato solo seduto allo sgabello del pianoforte e, non mi dispiace farlo per canzoni particolari, ma proprio non mi piace essere così tanto limitato, e in realtà voglio cantare la canzone mentre sto davanti al palco, e Fred Mandel aiuta molto così, lui prende un sacco di parti di sintetizzatore e se non fosse Fred Mandel sarebbe qualcun altro.

>

Quanto tempo è passato dal vostro ultimo tour? Phoebe e io stavamo parlando di come è difficile tenerne traccia da un anno all'altro, è così.

Penso che sia qualcosa di simile, si', due, più di due anni, due anni e mezzo

E 'quello che pensavo, sì. Perché stavo parlando con Brian ieri sera e lui mi ha detto che è stato via per un anno ed è stato, e ha vissuto a New York per un anno, ed era stato ben prima . Sei ancora in forma straordinaria, lo sai che sono sempre stata una ammiratrice del tuo corpo.

Beh, è ancora lì, sto lavorando fuori e cose del genere, a dire il vero non ho lavorato per circa un mese o giù di lì. E 'così difficile per una persona come me, avere una routine per quel genere di cose, se il mio lavoro, la mia carriera avesse avuto luogo solo in una determinata area, allora potrei davvero entrare in una routine, tutte queste persone con corpi meravigliosi, che entrano in una routine, rimangono nello stesso posto, hanno un lavoro che va dalle 9-5 o qualsiasi altra cosa, e poi si può andare in palestra e lavorare per due ore e poi, poi è un ciclo, ma per me che sono improvvisamente in Germania una settimana, poi mi trovo a Londra o qualsiasi altra cosa, lo sai che continuo a volare, vorrei avere un set di pesi sull'aereo ad essere onesti, mi piace tenermi in forma. Mi dispiace, possiamo avere un attimo di respiro?

Time sì. OK anche solo per impostare la telecamera qui, siamo ormai a un matrimonio, ora siamo nell'appartamento al piano di sopra del matrimonio

Questo è Monaco. A dire il vero, voglio dire, so che di solito non arriverei mai a fare cose del genere, qui sembrano prendersi cura di me molto bene.

Volevo chiederti, siccome che so che in molte città degli States, sei una figura molto riconoscibile, è un po 'difficile per te camminare per strada…

Beh sì qui penso che siano molto, sono molto freddi qui, che ci crediate o no, voglio dire che Monaco dopo un pò è come un paese, Sono stato qui per tanto tempo, e dopo un po' la gente si abitua a vedermi in giro, e non mi assillano, non lo fanno.

E' sempre un problema nella tua vita, nelle grandi città, o non ci badi più?

Non più, non più, quei giorni in cui le donne si gettavano ai miei piedi e si strappavano i capelli sono finiti. Succede ai Culture Club adesso, quindi va e viene, voglio dire sarebbe terribile se le persone lo facessero ancora, il pubblico cresce penso, non sto dicendo che non abbiamo una generazione giovane di persone che comprano i nostri dischi, è solo che ci hanno semplicemente accettato per quello che siamo, si comportano diversamente. Per essere onesto, odierei anche se la gente stesse immobile, anche se all'inizio è stato così è meraviglioso sono contento che sia passato, abbiamo avuto scene folli in Giappone la prima volta che ci siamo andati, tutte queste ragazze urlanti negli aeroporti che correvano di qua e di là eccetera, l'ultima volta che è successo è stato nel Sud America e dovevamo muoverci nelle auto blindate e cose del genere.

E 'stato come la Beatlemania, pazzesco!

Sì, mi piace pensare che posso andare in giro e la gente, se mi riconosce, si limita a venire a dirmi ciao e a farmi domande intelligenti adesso , mentre prima non era così, forse perché portavo ancora lo smalto nero alle unghie, bisogna crescere, crescere.

>

E 'interessante il fatto che si parli dei Culture Club, perché resto colpita quando si guarda a loro, non che tu abbia mai indossato un abito o altro, che io sappia, ma anche voi eravate sgargianti quando avete iniziato, avevi gli abiti di Zandra Rhodes e avevi lo smalto.

Beh succede, è come un ciclo, qualcun altro deve prendere il sopravvento. Mi ricordo di aver detto a qualcuno esattamente la stessa cosa, solo che si tratta di un momento diverso e la gente dice che non è così scandaloso, voglio dire era scandaloso a quel tempo, basta dare un'occhiata a David Bowie quando ha iniziato, e ai Roxy Music, si deve sempre rinnovarsi, i Beatles ai loro tempi erano completamente scandalosi, voglio dire con quei capelli lunghi, a quei tempi le persone non li avevano, si sa, non erano abituati a questo, e adesso c'è questo tipo molto androgino, voglio dire anche io era androgino quando ho iniziato, ma è davvero una sorta di travestimento, ma penso che Boy George sia molto molto buono, lo è davvero, sì, penso che sia talentuoso, e lui sa quello che sta facendo ne è a conoscenza, quando la gente inizia adesso, hanno tutte le cartucce nel loro cinturone, sono cresciuti con tutto, la loro educazione deriva da tutte le cose che abbiamo fatto prima, in modo che sono già pronti, e quindi per me credo che sia abbastanza scandaloso quello che sta facendo, ma vedo che questo è il suo modo di essere, sta iniziando adesso e sta solo utilizzando tutto, sta facendo il suo dovere e pensa che sia la norma, per quanto lo riguarda.

E 'una sorta di seconda generazione, non è vero?

Sì, è giusto, è una seconda generazione, sono una nuova band, e c'è un'altra generazione di persone che li ritiene nuovi.

tu sei stato probabilmente la loro influenza.

Beh, siamo amici, aveva l'abitudine di venire ad alcuni dei nostri spettacoli ed è venuto alla festa dei cappelli al Legends circa quattro anni fa e ha detto che si era travestito da Marilyn, voglio dire avete sentito parlare di Marilyn, indossavamo cappelli e mi disse questo, e ho detto oh mio Dio, come sono cambiate le cose, appena un paio di anni dopo è diventato una star fenomenale. Buona fortuna.

>

Sei una persona fiammeggiante in ogni caso, ma il Freddie Mercury che vediamo in scena è più o meno il vero Freddie Mercury?

Beh, bene sono io, voglio dire che sono io a farlo, ma è solo per la mia teatralità, in fondo è questo di cui si sta parlando, la teatralità la manifesto sul palco, sto facendo il mio lavoro, odio essere sempre in quel modo, mi ci ritrovo, ma ciò non significa che ogni giorno vada per la strada così, io sono fondamentalmente una persona davvero piuttosto timida, ma quando arrivo al dunque posso anche essere una vera e propria puttana, lascio che i miei personaggi escano al momento opportuno, non devo svolgere quel ruolo per tutto il tempo, è l’unico modo in cui sono fatto e non mi devo preoccupare del fatto che se io ad un tratto sono nel salotto di qualcuno devo fare improvvisamente quel ruolo… voglio dire, bisogna prendermi nel modo in cui vengo!

Mi hai mostrato il nuovo video, sei sicuramente un attore

Questo è il primo, e credo che siamo stati tutti un pò attori, era la prima volta che ci mettiamo in quei ruoli, vedi molte volte le persone fanno i video e si aspettano che i musicisti o qualsiasi altra cosa suonino e non recitino, a volte abbiamo fatto piccole parti recitate, ma bisogna farlo molto bene e se non lo fai bene allora diventa tutto veramente volgare. È come i musicisti che cercano di recitare perché vogliono fare un video, bisogna stare molto attenti, e questa volta, a causa dell'elemento divertimento e l'elemento commedia, credo che abbia funzionato, è così ridicolo, so bene che gli Stones l'hanno fatto molto tempo fa, travestiti, ma non credo che hanno fatto un video, non riesco a pensare a nessun altro video dove i quattro protagonisti fanno realmente una commedia travestiti, spesso i Queen hanno fatto cose molto serie, ma intendo la capacità musicale è sempre lì, siamo sempre stati abbastanza umoristici, ma forse non si abbinavano con le canzoni, e sul palco siamo molto aggressivi e l'elemento umoristico si è perso. Questa volta è stato un buon modo per metterlo in mostra, abbiamo improvvisamente scoperto che potevamo farlo davvero molto bene, forse ci limitiamo pensando che non riusciamo a farlo, questa volta abbiamo detto oh cazzo, impazziamo, e abbiamo costruito i nostri personaggi intorno a questo. Mi è sembrato di gestire la cosa abbastanza bene.

Ti hanno procurato dolore (i tacchi, NDR)?

Non ho mai indossato i tacchi alti prima!

Beh, amo i tuoi reggicalze

Che ci crediate o no, un sacco di persone lo fanno (mettere i reggicalze NDR), a New Orleans, il Mardi Gras o qualsiasi altra cosa, o anche solo una festa di Halloween o qualcosa del genere, non mi sono mai travestito, Non so perché, ho tenuto i baffi, era più divertente, penso che tutti hanno trovato divertente farlo, perché era giusto, ci siamo lasciati andare, non eravamo preoccupati di riuscire a rappresentare l'elemento musicale, perché siamo sempre preoccupati nei video, e questa volta abbiamo detto lo faremo e basta, e penso che mi sono imbattuto molto bene, spero che alla gente piaccia.

E 'meraviglioso. Appagante, hai tenuto i baffi per le parti travestite, ma li hai tolti per ...

Li ho tolti sì, ho sempre voluto fare questo ruolo alla Nijinsky suppongo, ma volevo solo indossare il costume, perché non so ballare come lui, non potrei mai, è solo che ho sempre voluto indossare il costume de L'après-midi d'un faune, in collaborazione con il Royal Ballet ho pensato che dovevo farlo bene, avrei potuto tenere i miei baffi, ma volevo essere un po' più serio, soprattutto se si deve ballare con veri professionisti, e questa era un'altra cosa che ho sempre voluto fare, quindi due cose in un solo video.

Ma ce l'hai fatta, voglio dire sembri davvero una vera ballerina

Beh, faccio del mio meglio, ti insegnano molto, uno dei ballerini principali del Royal Ballet, Wayne Eagling, è mio amico da tempo, mi ha insegnato come fare le cose, e se non riuscivo a farle lui mi insegnava anche a barare, un sacco di cose erano molto difficili, ma le ho provate tutte, sono disposto a provare tutto!

Così è il Royal Ballet, suppongo che non appaiano in qualsiasi video, sono tuoi amici, eh?

Oh no, tanto tempo fa, circa quattro anni fa, mi hanno chiesto di fare un galà di beneficenza dove le donazioni andavano in beneficenza, e volevano solo che io, in realtà questo è quando ho fatto al Covent Garden, mi chiesero di cantare 'Bohemian Rhapsody' e danzare allo stesso tempo, non era mai stato fatto, le cose che hanno fatto, mi hanno messo a testa in giù, a destra a sinistra, mi hanno messo a forma di croce, e continuavo a cantare il finale di 'Bohemian Rhapsody ' a testa in giù, Dio è stato, ero molto nervoso, ma da allora, sono diventati amici, e così ho pensato che forse potevo utilizzarli per questo video.

>

Guardandolo, constatato che si può fare, che viene bene, non ti fa venir voglia di pensare di fare un film o qualcosa del genere, di recitare comunque?
Un sacco di persone me l'hanno chiesto, se voglio farlo lo farò nel modo giusto e al momento ho un po' paura di questo, il mio primo album solista sta uscendo (a dire il vero doveva ancora essere iniziato NDR), e, beh, io farò l'album solista e ho intenzione di metterci tutte le mie energie, e poi, quando sarà il momento giusto, forse si, lo farò, non ho di certo scartato l'idea, è solo una cosa che accade, se arriva al momento giusto. Allora sì, lo farò. Sto facendo tante cose in questo momento, sto anche cercando di lavorare con altre persone, dopo aver lavorato con David Bowie, il progetto con Michael Jackson potrebbe non giungere a buon fine, ma l'abbiamo iniziato ma poi mi piace molto scrivere colonne sonore per film, un sacco di persone mi hanno effettivamente avvicinato per chiedermi di scrivere per il cinema, per il momento c'è un progetto per questo è solo che non so se uscirà mai, mi hanno chiesto di scrivere la title track e un altro brano per il nuovo film di Conan, con Arnold Schwarzenegger e Grace Jones, beh io amo Grace Jones, e mi hanno detto che avrei potuto scrivere una canzone per lei, mi piacerebbe farlo, nascono così quel tipo di cose, faccio cose fuori dallo spazio Queen, è buono, mi piace farlo ora, voglio farlo, non voglio che le persone si ricordino di me solo come una parte dei Queen, voglio che mi ricordino per aver fatto anche altre cose. 
Pensi che ci sia mai un momento in cui la gente diventa troppo vecchia per il rock and roll?
Non credo, non credo, in questo momento non credo che ci sia un limite per essere troppo vecchi per il rock and roll, penso che ci si può agitare e ballare fino a quando lo si desidera, e quando arriverà il momento in cui i dischi non si vendono tanto, non vorrei andare in declino, se sai cosa voglio dire, e improvvisamente proseguire come Queen, voglio dire ora che ho assaggiato la vetta, mi dispiacerebbe pensare che improvvisamente non possiamo più riempire certi auditorium, farei qualcosa di diverso, pur mantenendo la cosa Queen, piuttosto che andare avanti guardare indietro e dire Ok hai suonato, abbiamo riempito il Madison Square Garden per quattro volte di seguito, se improvvisamente ci rendiamo conto che possiamo fare solo uno spettacolo non credo che mi piacerebbe farlo, mi piacerebbe fare qualcosa di completamente diverso, preferirei andare con i Queen in un club ristretto o qualcosa del genere, quindi andando al Madison Square Garden una volta perché non vendiamo per più di tre volte sarebbe un passo verso il basso, non voglio farlo, non voglio farlo, in fondo siamo qui per vendere dischi, se non ci riusciamo, a dire il vero non mi importa dove suono, alla fine sono gli album, e se un album non ha venduto tanto quanto l'ultimo non importa, ma se percepisci dentro di te che gli album non vendono allora devi solo farlo in un modo diverso.

Nessuno è un critico migliore di se stesso
Beh, a volte bisogna essere molto onesti con se stessi, un sacco di gente vuole continuare allo stesso modo, per quanto mi riguarda non posso farlo, mi dico che voglio il meglio e se ho raggiunto un determinato obiettivo devo fare qualcosa di diverso, piuttosto che mantenere lo stesso clichè non voglio finire come Gloria Swanson, basta passare a qualcosa di diverso.
Stavo cercando di pensare ad un esempio di rock and roll e mi è venuto in mente Jerry Lee Lewis, ma merda, suona ancora!
Sì, certo, certo, certo, certo!
E poi mi ricordo che ho appena ricevuto settimana scorsa da Gary Glitter uno smalto che ti farebbe morire d'invidia, questo ragazzo è un grande vecchio grasso dirigibile!
Bene, bene, è così, i rock and rollers possono scatenarsi, ma non significa che devono continuare a farlo nello stesso modo, i Queen sono abbastanza intelligenti e creativi per riuscire a fare cose molto diverse, ed è per questo che possiamo passare attraverso molte differenti cose musicali, mi piacerebbe scrivere un musical un giorno, potrebbe anche succedere col tempo, quando le mie gambe cederanno e non potrò più fare
>

© 2017 QueenHeaven / Privacy Policy / Cookie Policy / Note Legali