La nostra musica dal vivo

Il batterista dei Queen Roger Taylor era nella sua città quando ha visto un manifesto che ha attirato la sua attenzione: “‘I Queen sul palco', diceva ", afferma Taylor al Rolling Stone. "C’era solo un'immagine piuttosto scadente di una band. Ci sono davvero tante tribute bands e molte non sono all’altezza, quindi vogliamo fare le cose fatte bene.

Costruire un tour di tributo degno di un atto iconico – Freddie Mercury è stato celebrato sulla homepage di Google poche settimane fa per quello che sarebbe stato il suo sessantacinquesimo compleanno – è un compito arduo. Ma Taylor pensa di aver trovato una soluzione innovativa per, come dice lui, “mantenere viva la musica dei Queen”.

Il batterista ha ingaggiato l’aiuto del pubblico, mettendo insieme un concorso online per cercare il gruppo per “Queen Extravaganza”, un tour del 2012 che avrà come protagonista una band che suonerà la musica dei Queen insieme a dei filmati inediti e sorprese di produzione. Inizierà lunedì 19 settembre, le persone che pensano di avere quello che serve per suonare gli accordi della chitarra di May in “Sheer Heart Attack” oppure fare i loro migliori vocalizzi in “Bohemian Rhapsody” possono caricare i loro provini su www.queenextravaganza.com.

E’ un’iniziativa audace, ma una speranza di Taylor diventerà un modo duraturo di parlare del fatto che l’eredità e la leggenda dei Queen ha continuato a crescere negli ultimi due decenni. Hanno provato modi diversi di fare live dopo la morte di Freddie Mercury nel 1991. Il maggior successo c’è stato con Paul Rodgers ma Taylor pensa che questa cosa debba essere fatta.

Rolling Stone ha parlato con Taylor sull’amore per la musica dei Queen, il suo futuro musicale, alcuni dei suoi non-hits preferiti dei Queen, e cosa si possono aspettare i fans quando Extravaganza sarà in tour nel 2012.

>

Dici di essere sorpreso ma dovresti essere molto consapevole dell’interesse nei confronti dei Queen. Non avreste potuto organizzare questo spettacolo se non ci fosse stato ancora amore per la vostra musica.

Si, se la nostra musica fosse stata accantonata o dimenticata non avremmo fatto questo nuovo show. Sarebbe stato inutile. I giovani non hanno visto suonare i Queen dal vivo, quindi questa è una possibilità di fare la cosa più vicina a quello che siamo e vedere un buon facsimile.

Avete fatto un tour molto lungo con Paul Rodgers.

Si, ed è stato molto piacevole. Mi piace lavorare con Paul, ma è stata concepita fin dall\'inizio come collaborazione temporanea.
Paul ha una voce meravigliosa, è stato bello suonare insieme. E’ stato un successo quasi inaspettato ma credo che quella fase sia finita adesso.

Non c’è nessuna possibilità di suonare ancora con lui?

Non lo escludo. In effetti l’altro giorno ho letto che Paul ha detto che non gli dispiacerebbe fare qualcosa insieme. Se verrà fuori qualcosa per un’occasione speciale potremmo forse farlo, magari le olimpiadi o qualcosa di simile. Di sicuro non lo escludo, è un cantante meraviglioso, non c’è dubbio.
Come mai la vostra musica dura da così tanti anni?

E’ una domanda molto complicata. Una cosa che abbiamo adesso dopo tutti questi anni è sicuramente la visione di quello che siamo e che siamo stati. Una cosa che ha contribuito al nostro successo è la varietà della nostra musica. Passa dall’hard rock al \"rockabily\" e dal funky al \"grandiose\".

Com’è stato passare in rassegna i filmati e riascoltare la vostra musica, ci sono canzoni che apprezzi di più?

Quando abbiamo fatto gli album non abbiamo mai fatto singoli. Abbiamo creato l’album e poi scelto i singoli. Se potessi tornare indietro farei dei percorsi diversi. Voglio includere nello show non i singoli ma tracce album, voglio andare in profondità nel catalogo. Penso che ci siano delle gemme vere che meritano di essere in questo show, così la gente potrà avere una idea completa di quello che sono i Queen e non solo una replica del concerto di Wembley.

Quali sono alcune tracce che vorresti includere nello show?

Ad esempio In The Lap Of The Gods 1 and 2,\" \"Lazing On A Sunday Afternoon,\" \"I\'m In Love With My Car\", \"You Take My Breath Away” e naturalmente alcuni dei successi degli anni 80 che erano le maggiori hits in Europa come \"A Kind Of Magic.\" Sarà una sequenza molto ampia.

E il filmato inedito?

Alcuni di questi non sono mai stati visti. Ci sono inediti datati prima del 1973 . Abbiamo avuto cose, un po’ di cose del 1969, c’è roba grossa in bianco e nero, ci sono un sacco di momenti mai visti.

Quali sono alcune delle sorprese di produzione?

E’ molto difficile, non siamo nemmeno a metà del processo di progettazione. E’ molto difficile da dire ma ci saranno delle sorprese e tratteremo tutte le epoche dei Queen. Questo è quanto posso dire al momento.

>


© 2017 QueenHeaven / Privacy Policy / Cookie Policy / Note Legali